Immagine EO della Settimana: Il Cratere di Ries

7 Maggio 2019

La missione Sentinel-2, del programma europeo Copernicus, ci porta sopra un'area della Germania meridionale dove circa 15 milioni di anni fa un asteroide impattò al suolo dopo aver attraversato l'atmosfera terrestre. L'impatto ad alta velocità formò quello che oggi è conosciuto come il Cratere di Ries. Sebbene sia difficile individuarlo a prima vista nell'immagine, il risultato dell'impatto è praticamente ancora visibile oggi.

Con un diametro di 26 km, il contorno del cratere si può riconoscere nell'immagine come un semi-cerchio, delineato dalla foresta verde scuro a sud. Il pianeggiante 'letto del cratere' è in una posizione ideale per l'utilizzo agricolo, e le coltivazioni contigue ne delimitano l'estensione.

La città medioevale di Nördlingen è stata costruita all'interno di questa depressione. Il centro storico, con una larghezza di circa 1 km, appare come un cerchio di colore rossastro, visibile con i suoi tetti rossi circondati dalle mura.

Si stima che l'asteroide viaggiasse ad una velocità di 70.000 km/h e che, quando colpì la Terra, la forza scaturita dall'alta velocità espose la roccia ad intensa pressione e calore, oltre i 25.000 °C. L'impatto portò alla creazione di oltre 70.000 tonnellate di microscopici diamanti, ciascuno della dimensione di circa 0.2 mm.

Passati inosservati agli abitanti della città, gli edifici in pietra furono costruiti quasi interamente con la roccia incastonata di diamanti. Dettagli dell'impatto si possono trovare nel noto museo del cratere di Ries, a Nördlingen.

Per secoli a Nördlingen, la gente del posto ha creduto che la città fosse stata costruita all'interno del cratere di un vulcano. Ma, negli anni '60, due scienziati americani dimostrarono che in realtà la depressione era stata causata dall'impatto di un meteorite. Oggi, visitatori da tutto il mondo giungono sul posto per ammirare questa scintillante città, conosciuta anche per aver fatto da sfondo alla versione originale del film "Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato".

Copernicus Sentinel-2 è una missione a due satelliti. Ciascun satellite ha a bordo una telecamera ad alta risoluzione che riprende immagini della superficie della Terra in 13 bande spettrali. I dati ottenuti da Sentinel-2 del programma europeo Copernicus posso aiutare a monitorare i cambiamenti della copertura del suolo.

Questa immagine, che è stata acquisita il 1 luglio 2018, fa parte del programma video Earth from Space.

In collaborazione con Rivista Geomedia.

La tua valutazione

  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 4.8/5 (5 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Visto

185